It IT/Releases/12/Features/XI2

From FedoraProject

< It IT | Releases(Difference between revisions)
Jump to: navigation, search
(Release Notes)
Line 2: Line 2:
  
 
== Sommario ==
 
== Sommario ==
 
+
X12 è la seconda maggior versione di X Input Extension e permette di usare simultaneamente più dispositivi d'ingresso indipendenti.  
XI2 is the second major release of the X Input Extension and allows the simultaneous use of multiple independent input devices.
+
  
 
== Progettista ==
 
== Progettista ==
 
* Nome: [http://fedoraproject.org/wiki/Peter_Hutterer Peter Hutterer]
 
* Nome: [http://fedoraproject.org/wiki/Peter_Hutterer Peter Hutterer]
  
== Stato attuale ==
+
== Stato corrente ==
 
* Rilascio: [[Releases/12|  Fedora 12]]
 
* Rilascio: [[Releases/12|  Fedora 12]]
 
* Per informazioni aggiornate sullo stato di ''XI2'' consultare la [[Features/XI2#Current_status | pagina originale]].
 
* Per informazioni aggiornate sullo stato di ''XI2'' consultare la [[Features/XI2#Current_status | pagina originale]].
  
== Detailed Description ==
+
== Descrizione dettagliata ==
XI2 provides a number of features over the current X Input Extension 1.5:
+
X12 si presenta con un numero di nuove caratteristiche ripetto alla corrente X Input Extension 1.5:
* Explicit support for the master/slave device hierarchy. In X servers supporting XI2 there are two general types of devices - master devices and slave devices. Slave devices (SDs) usually represent a physical input device connected to the host computer. Master devices (MDs) are virtual input devices that are controlled by the physical input devices. Master devices appear as master pointers (i.e. a visible cursor) and master keyboards (i.e. a keyboard focus). Each time an SD generates an event, this event is passed through the MD to the respective application.
+
* Supporto alla gerarchia master/slave di dispositivi. Nei server X che supportano X12 sono presenti due tipi di dispositivi:
* Support for multiple master devices. XI2 provides applications with the ability to create additional pairs of master devices (i.e one cursor and one keyboard focus). Through dynamic reattachment of SDs applications can control which physical device controls which visible cursor/keyboard focus. This allows multiple co-located users to collaborate on a single screen.
+
** I dispositivi slave (SD) solitamente rappresentano un dispositivo d'ingresso fisico connesso all'host.
* Support for 32 bit keycodes. Many multimedia keys cannot be processed in current X servers as the core protocol limits keycodes to a maximum of 255. Applications built against XI2 may receive keycodes up to 32 bit.
+
** I dispositivi master (MD) sono dispositivi d'ingresso virtuali controllati dal dispositivo fisico. Tali dispositvi appaiono come puntatori master (un cursore visibile) e tastiere master (il focus di una tastiera).
* Support for latched/locked/base modifiers in input events.
+
: Ogniqualvolta un SD genera un evento, questo evento è inviato alla relativa applicazione, attraverso l'MD.
* Support for sub-pixel coordinates in input events.
+
* Supporto per dispositivi master multipli. X12 consente alle applicazioni di creare coppie addizionali di dispositivi master (cioè un cursore e un focus di tastiera). Attraverso il ri-assegnamento dinamico delle SD le applicazioni possono controllare il dispositivo fisico che controlla cursore visibile/il focus della tastiera. Ciò consente a utenti multipli localizzati di collaborare su uno stesso schermo.
* Support for dynamic devices. Device may change capabilities at runtime (e.g. attaching additional buttons)
+
* Altro
* Support for relative motion events
+
* Simplified API for retrieving device information and selecting and receiving input events.
+
  
== Benefit to Fedora ==
+
== Vantaggi per Fedora ==
 +
X12 propone lo sviluppo di una originale interfaccia utente, per esempio ingresso bi-manual o applicazioni collaborative localizzate.
  
XI2 allows the development of novel user interfaces, for example bi-manual input or co-located collaborative applications.
+
== Documentazione ==
 
+
Peter ha scritto una serie di blog posts a propo delle nuove possibilità di XI2:
== Altre informazioni ==
+
Per:
+
* Obbiettivi
+
* Test Plan
+
* Esperienza Utente
+
* Dipendenze
+
* Progetto corrente
+
* Documentazione
+
* Note di rilascio
+
* Commenti e Discussioni
+
 
+
{{Anchor|Documentation}}
+
== Documentation ==
+
 
+
Peter has written a series of extensive blog posts about the new possibilities of XI2:
+
 
* [http://who-t.blogspot.com/2009/07/xi2-and-xlib-cookies.html XI2 and xlib cookies]
 
* [http://who-t.blogspot.com/2009/07/xi2-and-xlib-cookies.html XI2 and xlib cookies]
 
* [http://who-t.blogspot.com/2009/05/xi2-recipes-part-1.html XI2 Recipes, Part 1]
 
* [http://who-t.blogspot.com/2009/05/xi2-recipes-part-1.html XI2 Recipes, Part 1]
Line 50: Line 33:
 
* [http://who-t.blogspot.com/2009/07/xi2-recipes-part-6.html XI2 Recipes, Part 6]
 
* [http://who-t.blogspot.com/2009/07/xi2-recipes-part-6.html XI2 Recipes, Part 6]
  
== Release Notes ==
+
== Note di rilascio ==
The update to X.Org server 1.7 provides Fedora with the X Input Extension version 2.0 (XI2). This extension provides a new client API for handling input devices and also Multi-Pointer X (MPX) functionality. MPX functionality allows users to create and remove new cursors and keyboard foci on the fly and dynamically reattach physical input devices to these cursors/foci. Each cursor/foci pair is independent of the others and can be used simultaneously, allowing for multi-user interaction on a single screen, bi-manual input and more.
+
L'aggiornamento a X.Org server 1.7 provvede Fedora della version 2.0 di X Input Extension (XI2). Questa estensione presenta nuove API client per gestire dispositivi d'ingresso e anche le funzionalità di Multi-Pointer X (MPX).<BR> Le funzionalità di MPX permettono agli utenti di creare e rimuovere al volo nuovi cursori e foci di tastiere, oltre che riattaccare dinamicamente dispositivi d'ingresso fisici a questi cursori/foci. Ogni coppia cursore/focus è indipendente dalle altre, con la possibilità di essere usate simultaneamente, per interazioni multi-utente su singolo schermo, ingresso bi-manule e molto altro.<BR>
The XI2 API provides clients with full access to each input device and its events. Clients can thus treat events from each input devices separately, implementing features such as multi-user editing in the same document.
+
Le API X12 consentono ai client pieno accesso ad ogni dispositivo d'ingresso ed ai suoi eventi. I client possono così interagire con gli eventi di ciascun dispositivo d'input, implementando funzionalità come l'editazione multi-utente sullo stesso documento.
  
Other features of XI2 include:
+
XI2 è non-intrusiva e non influenza il desktop predefinito. La sua caratteristica dventa visibile solo quando sono creati nuovi cursori/focus di tastiera, o i client utilizzano eplicitamente le nuove API.
* Support for 32 bit keycodes.
+
* Support for latched/locked/base modifiers in input events.
+
* Support for sub-pixel coordinates in input events.
+
* Support for dynamic devices. Device may change capabilities at runtime (e.g. attaching additional buttons)
+
* Support for relative motion events
+
* Simplified API for retrieving device information and selecting and receiving input events.
+
  
XI2 is non-intrusive and does not affect the default desktop. It's features only become apparent when additional cursor/keyboard focis are created or clients employ the new APIs.
+
== Altre informazioni ==
----
+
Per:
 +
* Obbiettivi
 +
* Test Plan
 +
* Esperienza Utente
 +
* Dipendenze
 +
* Progetto corrente
 +
* Commenti e Discussioni
 +
consultare la [[Features/XI2 | pagina originale]] di questo documento.
  
 
[[Category:FeatureAcceptedF12]]
 
[[Category:FeatureAcceptedF12]]
 
[[Category:F-12 Features IT|{{SUBPAGENAME}}]]
 
[[Category:F-12 Features IT|{{SUBPAGENAME}}]]

Revision as of 16:13, 1 February 2010

Contents

X Input Extension 2.0 (XI2)

Sommario

X12 è la seconda maggior versione di X Input Extension e permette di usare simultaneamente più dispositivi d'ingresso indipendenti.

Progettista

Stato corrente

Descrizione dettagliata

X12 si presenta con un numero di nuove caratteristiche ripetto alla corrente X Input Extension 1.5:

  • Supporto alla gerarchia master/slave di dispositivi. Nei server X che supportano X12 sono presenti due tipi di dispositivi:
    • I dispositivi slave (SD) solitamente rappresentano un dispositivo d'ingresso fisico connesso all'host.
    • I dispositivi master (MD) sono dispositivi d'ingresso virtuali controllati dal dispositivo fisico. Tali dispositvi appaiono come puntatori master (un cursore visibile) e tastiere master (il focus di una tastiera).
Ogniqualvolta un SD genera un evento, questo evento è inviato alla relativa applicazione, attraverso l'MD.
  • Supporto per dispositivi master multipli. X12 consente alle applicazioni di creare coppie addizionali di dispositivi master (cioè un cursore e un focus di tastiera). Attraverso il ri-assegnamento dinamico delle SD le applicazioni possono controllare il dispositivo fisico che controlla cursore visibile/il focus della tastiera. Ciò consente a utenti multipli localizzati di collaborare su uno stesso schermo.
  • Altro

Vantaggi per Fedora

X12 propone lo sviluppo di una originale interfaccia utente, per esempio ingresso bi-manual o applicazioni collaborative localizzate.

Documentazione

Peter ha scritto una serie di blog posts a propo delle nuove possibilità di XI2:

Note di rilascio

L'aggiornamento a X.Org server 1.7 provvede Fedora della version 2.0 di X Input Extension (XI2). Questa estensione presenta nuove API client per gestire dispositivi d'ingresso e anche le funzionalità di Multi-Pointer X (MPX).
Le funzionalità di MPX permettono agli utenti di creare e rimuovere al volo nuovi cursori e foci di tastiere, oltre che riattaccare dinamicamente dispositivi d'ingresso fisici a questi cursori/foci. Ogni coppia cursore/focus è indipendente dalle altre, con la possibilità di essere usate simultaneamente, per interazioni multi-utente su singolo schermo, ingresso bi-manule e molto altro.
Le API X12 consentono ai client pieno accesso ad ogni dispositivo d'ingresso ed ai suoi eventi. I client possono così interagire con gli eventi di ciascun dispositivo d'input, implementando funzionalità come l'editazione multi-utente sullo stesso documento.

XI2 è non-intrusiva e non influenza il desktop predefinito. La sua caratteristica dventa visibile solo quando sono creati nuovi cursori/focus di tastiera, o i client utilizzano eplicitamente le nuove API.

Altre informazioni

Per:

  • Obbiettivi
  • Test Plan
  • Esperienza Utente
  • Dipendenze
  • Progetto corrente
  • Commenti e Discussioni

consultare la pagina originale di questo documento.