It IT/Releases/12/Features/XI2

From FedoraProject

< It IT | Releases(Difference between revisions)
Jump to: navigation, search
(Altre informazioni)
m (Obbiettivo->Obiettivo)
 
(One intermediate revision by one user not shown)
Line 41: Line 41:
 
== Altre informazioni ==  
 
== Altre informazioni ==  
 
Per:
 
Per:
* Obbiettivi
+
* Obiettivi
 
* Test Plan
 
* Test Plan
 
* Esperienza Utente
 
* Esperienza Utente
Line 49: Line 49:
 
consultare la [[Features/XI2 | pagina originale]] di questo documento.
 
consultare la [[Features/XI2 | pagina originale]] di questo documento.
  
[[Category:FeatureAcceptedF12]]
 
[[Category:F-12 Features IT|{{SUBPAGENAME}}]]
 
 
[[Category:Italiano]]
 
[[Category:Italiano]]
 +
[[Category:F-12 Features IT|{{SUBPAGENAME}}]]
 +
 +
[[Category:FeatureAcceptedF12]]

Latest revision as of 22:58, 29 August 2010

Contents

[edit] X Input Extension 2.0 (XI2)

[edit] Sommario

X12 è la seconda maggior versione di X Input Extension e permette di usare simultaneamente più dispositivi d'ingresso indipendenti.

[edit] Progettista

[edit] Stato corrente

[edit] Descrizione dettagliata

X12 si presenta con un numero di nuove caratteristiche ripetto alla corrente X Input Extension 1.5:

  • Supporto alla gerarchia master/slave di dispositivi. Nei server X che supportano X12 sono presenti due tipi di dispositivi:
    • I dispositivi slave (SD) solitamente rappresentano un dispositivo d'ingresso fisico connesso all'host.
    • I dispositivi master (MD) sono dispositivi d'ingresso virtuali controllati dal dispositivo fisico. Tali dispositvi appaiono come puntatori master (un cursore visibile) e tastiere master (il focus di una tastiera).
Ogniqualvolta un SD genera un evento, questo evento è inviato alla relativa applicazione, attraverso l'MD.
  • Supporto per dispositivi master multipli. X12 consente alle applicazioni di creare coppie addizionali di dispositivi master (cioè un cursore e un focus di tastiera). Attraverso il ri-assegnamento dinamico delle SD le applicazioni possono controllare il dispositivo fisico che controlla cursore visibile/il focus della tastiera. Ciò consente a utenti multipli localizzati di collaborare su uno stesso schermo.
  • Altro

[edit] Vantaggi per Fedora

X12 propone lo sviluppo di una originale interfaccia utente, per esempio ingresso bi-manual o applicazioni collaborative localizzate.

[edit] Documentazione

Peter ha scritto una serie di blog posts a propo delle nuove possibilità di XI2:

[edit] Note di rilascio

L'aggiornamento a X.Org server 1.7 provvede Fedora della version 2.0 di X Input Extension (XI2). Questa estensione presenta nuove API client per gestire dispositivi d'ingresso e anche le funzionalità di Multi-Pointer X (MPX).
Le funzionalità di MPX permettono agli utenti di creare e rimuovere al volo nuovi cursori e foci di tastiere, oltre che riattaccare dinamicamente dispositivi d'ingresso fisici a questi cursori/foci. Ogni coppia cursore/focus è indipendente dalle altre, con la possibilità di essere usate simultaneamente, per interazioni multi-utente su singolo schermo, ingresso bi-manule e molto altro.
Le API X12 consentono ai client pieno accesso ad ogni dispositivo d'ingresso ed ai suoi eventi. I client possono così interagire con gli eventi di ciascun dispositivo d'input, implementando funzionalità come l'editazione multi-utente sullo stesso documento.

XI2 è non-intrusiva e non influenza il desktop predefinito. La sua caratteristica dventa visibile solo quando sono creati nuovi cursori/focus di tastiera, o i client utilizzano eplicitamente le nuove API.

[edit] Altre informazioni

Per:

  • Obiettivi
  • Test Plan
  • Esperienza Utente
  • Dipendenze
  • Progetto corrente
  • Commenti e Discussioni

consultare la pagina originale di questo documento.