It IT/Releases/13/Features/UdisksImprovements

From FedoraProject

Jump to: navigation, search

Contents

Miglioramenti in udisk

Sommario

Aggiunto supporto per LVM (ed altri ulteriori miglioramenti) ad udisk e al Gestore-dischi di GNOME, Palimpsest.

Progettista

Stato corrente

Per informazioni aggiornate sullo stato del progetto consultare la pagina originale.

Descrizione dettagliata

La corrente interfaccia utente, Palimpsest in Fedora 12, lavora alla grande su macchine e portatili mono-utente, tuttavia presenta alcuni problemi di scalabilità se estesa a sistemi con più diski e partizioni. Inoltre non è presente alcun concetto tipo enclosure o expander e simili, che è possibile incontrare avendo a che fare con dischi esterni. Questi problemi sono stati affrontati realizzando il nuovo Gestore-dischi di GNOME 2.29. L'interfaccia è stata migliorata sotto diversi aspetti, inclusa una rappresentazione S.M.A.R.T. (Self-Monitoring, Analysis and Reporting Technology) più amichevole, e un modo più accattivante di valutare le prestazioni disco.

Per questioni di tempo, in Fedora 12 non si è riusciti propriamente ad integrare lo stack device-mapper con udev. Ora si è giunti a tale integrazione, cosicchè udisk e Palimpsest possono supportare dispositivi LVM e multipath.

In ultimo, mentre è in corso questo progetto, l'autore è riuscito ad implementare un semplice sistema di accesso remoto per udisk, consentendo a Palimpsest in esecuzione su una macchina di interagire con i demoni udisk di altre macchine. L'accesso remoto avviene tramite un collegamento ssh.
Il servizio è diffuso attraverso avahi, e Plimpsest si connette ai servizi udisk con una nuova interfaccia di navigazione.

Vantaggi per Fedora

Fedora guadagna una soluzione per gestire dischi più uniforme e ben integrata con il desktop GNOME. Considerando che LVM è sempre abilitato per definizione nelle nuove installazioni, avere un supporto per LVM ben integrato con il desktop può rivelarsi un gran beneficio.

Documentation

Per i dettagli tecnici sul protocollo di accesso remoto, vedere quì.

Note di rilascio

Il demone udisk supporta dispositivi LVM e multipath in Fedora 13. Lo strumento Palimpsest si presenta con una un'interfaccia grafica a supporto di queste caratteristiche. Presenta anche ulteriori miglioramenti, ed opzionalmente consente l'accesso remoto.

Altre informazioni

Per:

  • Obiettivi
  • Test Plan
  • Esperienza Utente
  • Dipendenze
  • Progetto corrente
  • Commenti e Discussioni

consultare la pagina originale di questo documento.